Le proposizioni infinitive in Sardo

Le proposizioni infinitive in Sardo-Leggi tutto

ABSTRACT. Le infinitive in Sardo possono essere anche senza controllo da parte del verbo della proposizione reggente. L’infinito, in Logudorese, può avere, ma non necessariamente ha, i tratti di accordo con il Soggetto, mentre in Campidanese tali tratti non si danno mai. Ciò perché le infinitive in Sardo si mostrano oscillanti rispetto all’Infl parameter, che assegna il valore ‘+’ o ‘-‘ nella attuazione della libera scelta di [± Tense] in una Flessione dotata di Accordo. Il Soggetto di tali infinitive è, di regola, sempre in fine di frase, e comunque sempre post-verbale. Tali infinitive sarde hanno diversi punti di contatto e di somiglianza con le infinitive portoghesi, ma anche profonde differenze. Quest’articolo cercherà di analizzare di tutto ciò, e di individuare i diversi tipi costruttivi delle infinitive sarde.

 

ABSTRACT. The infinitive sentences may be, in Sardinian, out of the main clause verb-government. The infinitive, in the Logudorese diatopic variety, can have, but not necessarily has, the agreement features with the subject, while in Campidanese diatopic variety, these features are always absent. That is because the infinitives, in Sardinian, wave with respect to the infl parameter, which assigns the value “+” or “-” in the fulfilment of the free choice of [± tense] in an Inflection having agreement features. The Subject of these infinitives is, as a rule, placed at the end of the sentence, and, anyway, after the infinitive verb. These Sardinian infinitives share many similarities with the Portuguese infinitives, but are distanced from many other points of view. This article explores these aspects, and identifies the different types of infinitive construction in Sardinian.

 

 

  1. Introduzione. Nelle pagine che seguono cercheremo di analizzare e di comprendere la struttura sintattica delle infinitive sarde con Soggetto non controllato dal vebo della proposizione reggente; la questione della presenza/assenza dei tratti di accordo nell’infinito; la posizione del Soggetto delle infinitive; i vari tipi (sostanzialmente due, allo stato delle conoscenze attuali) di tali infinitive non controllate.

 

  1. Generalità Il Sardo presenta, fra le sue strutture sintattiche, proposizioni infinitive senza controllo del Soggetto da parte del verbo della proposizione reggente: ovvero, come noto, proposizioni all’infinito aventi per soggetto un elemento che non compare, né è selezionato entro la proposizione reggente.

Le proposizioni con infinito controllato sono quelle del tipo qui sotto riportato in (1):

 

  • ti prometto di scrivergli
  1. ti avevo ordinato/consigliato/proibito di scrivergli

 

Dunque. oltre alle proposizioni infinitive del tipo che riportiamo qui sotto in (2) (e che traducono le proposizioni italiane qui sopra in (1)):

 

  • ti promittu de t’iscrìere
  1. t’aio cumandau/consizau/proibiu de l’iscrìere

 

in Sardo possiamo trovare proposizioni infinitive il cui Soggetto non ricade sotto il controllo del verbo della proposizione principale (esempi che riporto qui sotto in (3), nella doppia versione delle due principali varietà sarde, la settentrionale o Logudorese (d’ora in poi log.), e la meridionale o Campidanese (d’ora in poi camp.): ciò perché il comportamento morfosintattico delle infinitive non controllate presenta delle differenze fra tali due macro-varietà):

 

(3).      a.  log.             Est bénniu innanti de torraren/torarre a domo sos amigos

È venuto prima di tornare-3apl./tornare a casa gli amici

a’. camp.         Est bénniu innanti de torrai a domu is amigus

È venuto prima di tornare a casa gli amici

‘È venuto prima che gli amici tornassero a casa ‘

 

  1. log.        Est andau gas’e tottu chene li daret(e)/dare su premissu su

[babbu

È andato ugualmente senza gli dare-3asing.(+ vocale paragogica)/dare il permesso il padre

b’. camp.         Est andau aicci e tottu chene dhi donai su premissu su babbu

È andato ugualmente senza gli dare il permesso il padre

‘È andato ugualmente senza che suo padre gli desse il

permesso’

 

  1. log. Su dottore m’at nadu a no mandigares/mandigare troppu

[durches tue

Il dottore mi ha detto a non mangiare-2a sing./mangiare

[troppi dolci tu

c’. camp.         Su dottore m’at nadu a no papai tropu drucis tui

Il dottore mi ha detto  a  non mangiare troppi dolci tu

‘Il dottore mi ha detto che tu non devi mangiare troppi dolci’

 

  1. log.             No kerzo a bessire

d’. camp.         No bollu a bessiri

Non voglio a uscire

‘Non voglio che si esca (voglio che non esca nessuno)’

 

Le proposizioni infinitive in SardoLeggi tutto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...