Anima velata

(transfiguration de midons)
 
Anima, da diafano stupore
percossa, nuda ti mostri e gelosa,
tramite l’ombra che solo ti vela
ribadendo in rimbalzo il tuo respiro.
Segreta sospensione in differire –
rimanendo zavorra il sovrappiù –
implichi al seno: dono della grazia,
angelo, che al tuo cenno cresce e sazia. 
Dolcezza dell’assenza, tra la carne
onusta di pensiero, cerco intessuta:
leggera filigrana, che smagliarne         
cedevole l’ordito non sia dato:
evanescenza che incorporea volga
zita la mente tua, germe di vita;
zitto neppur risuona, nel sommesso
apparir del crepuscolo che all’alba 
duttile forma tace che figuro, 
evinta in sinuoso intendimento,
lieve, celata in vago chiaroscuro:
l’alma sottesa a inessenziale soma.           
Adunati i tuoi gesti in chiaro corpus,
sensualità traduci in puro idioma,  
spirito che disserra senso, e vela
eburnea superficie ove si scorpora
nuda l’idea carnale d’un assioma.
Zefiro t’accarezza e chiedo ai sensi
anima incorporata che condensi.
 
                                m!Vis Ca, 9marzo2003 
Advertisements

Una risposta a “Anima velata

  1. Efficace rappresentazione del bilico su cui poggia la nostra esistenza umana: humus narrativo dove alla parsimonia di articoli, fanno da contraltare riusciti accostamenti spesso stridenti di sostanza, altrove onusti (uso un termine a Lei caro, Professore) di impastata argilla poetica.
    Altro che anima velata; qui l’anima si è palesemente espansa ad avvolgere in un soffio di vita l’intero Uniiverso!

    e

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...